1 giugno

2015

 

 

 

 

 
Non c'Ŕ mai un perchŔ a un ricordo.
Arriva all'improvviso, cosý, senza chiedere permesso.
E non sai mai quando se ne andrÓ.
L'unica cosa che sai Ŕ che purtroppo tornerÓ di nuovo.
Ma di solito sono attimi.
E ormai so come fare. Basta non fermarsi troppo.
Appena arriva quel ricordo, allontanarsene velocemente,
farlo subito, senza rimpianti, senza concessioni,
senza metterlo a fuoco, senza giocarci.
Senza farsi male.
Federico Moccia


 


 

homepage

indietro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

racconti di sarakr
I cerchi nell'acqua...
i mesi narrati
Raccolta di lunedý 2015
Raccolta di lunedý 2014
Raccolta di lunedý 2013
Raccolta di lunedý 2012
Raccolta di lunedý 2011
Raccolta di lunedý 2010
Raccolta di lunedý 2009
Raccolta di lunedý 2008
Raccolta di lunedý 2007
Raccolta di lunedý 2006
Raccolta di lunedý 2005
Raccolta di lunedý 2004
Raccolta di lunedý 2001-2003

 

Spigolature di sarakr
chi sono io
Ho incontrato....
i miei preferiti
Saria su ICQ