domenica

 

18 maggio

2012

 

per la Madonnina

di Capocolonna

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questa notte per la mia città è una notte magica.

 Nessuno dorme, tutti si riversano per le strade illuminate a giorno

 ed aspettano che,  da una chiesa in fondo alla piazza,

esca lei: la madonnina di Capocolonna.

In queste strade, stanotte si trova di tutto,

cattolici credenti insieme ad atei dichiarati,

agnostici convinti, buddisti, evangelisti, e tutti gli altri....

tutti aspettano questa piccola donna.

L'attesa si fa quasi spasmodica,

ma finalmente alle 1,30 lei esce...........

ha  una faccina quasi meravigliata...tutti aspettavano proprio lei!!!

e lei li guarda benevola perchè sa che, in lei, in questa notte magica,
ognuno ritrova il proprio cuore bambino,
rivede la mamma, la moglie, la sorella , l'amante....

sente quell'amore universale che è in tutte le cose,

ma che può essere ritrovato solo partendo da se stessi.

Anch'io andrò questa notte e, lo vogliate o no, vi porterò con me......

si anche tu che già ridacchi sotto il cappello....

e tu che alzi un baffo con aria di sufficienza...

Cammineremo nella luce, sotto i petali di rosa

che cadono copiosissimi dai balconi illuminati.

 Gli amici di sempre li tengo per mano,

 qualcuno sorride con un pizzico di condiscendenza,

ma cammina vicino a me e così anche gli altri......

quelli che non ci sono più, quelli incontrati da poco, quelli ritrovati…

E per tutti voi che siete per me una cara presenza,

 raccoglierò un petalo di rosa,

 che dia un pizzico di profumo in più alla vostra vita.

Usciti dalla città faremo una strada buia che costeggia la spiaggia

 e si inerpica verso il promontorio, illuminata, solo ai lati,da bracieri e torce

e dalle innumerevoli stelle del cielo vicine vicine...

ed ognuno di noi, in questo grande silenzio, penserà a se stesso,

ai propri sogni, alle proprie ambizioni, ai propri dolori,

ma lo farà senza angoscia...senza paura, in quel nirvana beato

che solo questo grande silenzio può dare.

Arriveremo insieme al promontorio di Capocolonna e là

vedremo il sole di fuoco che sorge da un mare incantato,

di una bellezza senza fine, che ci sembrerà ancora più bello

perchè la bellezza, il profumo, la luce, l'avremo,

al di là della " fede"  o "non fede" di ognuno,

ritrovati dentro di noi.

                                                                

 


sarakr

indietro