Lunedý 

         22 Marzo 2004

 

 

 

 

Notte e della notte il silenzio;
le voci del silenzio.
i richiami incessanti dei rospi negli stagni
cani che si rispondono di lontano
il tuo respiro.

Nel cavo del tuo corpo

 scomparsa Ŕ la paura
 fuggita la solitudine.
A.Ballanti
 
indietro