Amo i colori,  
tempi di un anelito inquieto,
 irrisolvibile, vitale,
spiegazione umilissima e sovrana
dei cosmici "perché" del mio respiro.
Alda Merini

lunedì

23 novembre

2009

 

 

indietro