Lunedì 

2 Febbraio 2004

 

 

 

Continuerò a combattere

la mia personalissima battaglia, senza giustificazioni.
 Rimetterò a loro posto pezzo dopo pezzo
i brandelli sparsi della mia identità, della mia innocenza, della mia anima.
Ma chiedo, con un grido forte, un po’ di rispetto e di attenzione,
 perché ogni piccolo cristo
 che non ha chiesto a nessuno di essere messo al mondo
possa crescere sano e affrontare con giusta fiducia
questo disperato e favoloso viaggio che è la vita.

Jack Folla

 

    indietro