Hai bisogno di altri, come io ne ho bisogno.

Se si spegnerà la tua luce, prendi la mia.

Se la tua pace se ne va, ci sarà ancora la mia, prendila pure.

Se la tua fede si farà confusa, credi con me: in due si crede meglio.

Se avrai paura, uniamo le nostre paure,

forse troveremo il coraggio di vivere.

Allora non ti prometto di non deluderti mai!

Sai che sono umano e perciò posso sbagliare.

Non ti prometto di amarti come vuoi essere amato!

Non ti prometto niente di più che cercare

di essere vicino a te e camminare insieme.

Voglio essere il tuo compagno, il tuo amico, il tuo fratello,

senza la presunzione di essere la tua unica forza.

Guardami negli occhi e cerca di immaginarmi come un ponte:

non devi restare in me, devi passare attraverso di me,

perché io sono tuo amico, perché sono tua strada verso l'Infinito,

P. Zezhino

 

 

lunedì

5 gennaio 2009

 

 

 

indietro