lunedi

6 giugno 2016

 

 

 

E tra le tante voci una mi chiese una favola.
Timidamente iniziai a raccontare la fiaba degli occhi birichini,
quelli di una bimba che cresce senza farsi travolgere dalla durezza,
la fiaba degli occhi dolci,
quelli di una ragazza che, allargando le braccia,
con tenerezza ti vuole bene,
la fiaba degli occhi accesi
come il giallo che si colora di verde,
mutevoli come gli attimi che freneticamente si sovrappongono
e non ti lasciano il tempo di trovare le tue sicurezze.
Queste parole sono battiti,
battiti di una favola che ti faranno socchiudere gli occhi
per cercare i sogni pi¨ piacevoli.
Ed io, in un angolino, quello dei ricordi,
ti sorrider˛ stringendo tra le dita l'espressione del tuo viso.
Alberto Bevilacqua
 
homepage

 

 

 

 

 

indietro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

racconti di sarakr
I cerchi nell'acqua...
i mesi narrati
Raccolta di lunedý 2016
Raccolta di lunedý 2015
Raccolta di lunedý 2014
Raccolta di lunedý 2013
Raccolta di lunedý 2012
Raccolta di lunedý 2011
Raccolta di lunedý 2010
Raccolta di lunedý 2009
Raccolta di lunedý 2008
Raccolta di lunedý 2007
Raccolta di lunedý 2006
Raccolta di lunedý 2005
Raccolta di lunedý 2004
Raccolta di lunedý 2001-2003

 

Spigolature di sarakr
chi sono io
Ho incontrato....
i miei preferiti
Saria su ICQ