Luned́  9 Gennaio 2006

 

Ciao amici, sono io, sono Miciolo

sono qui dove il cielo si incontra con il mare,

in quella linea dove inizia l'infinito

e dove tutto diventa possibile,

dove tutto sembra vero.

Ci sono arrivato tre anni fa e,

per un po' di tempo, sono stato molto triste,

...... non volevo lasciare voi e la nostra casa.

Anche voi eravate tristi per me, e so che qualche volta

 mi pensate ancora con nostalgia.

Ma non dovete soffrire per me,

 io vi amo oggi come allora, e spesso vengo accanto  a voi,

a farvi piccoli dispetti... ed a strusciare il mio viso

tra le vostre gambe, anche se non mi sentite.

Nessuno muore davvero fino a quando

non muore nel cuore di coloro che lo amano.

Sono andato via nel sonno, sereno,

 dopo aver fatto il mio ultimo salto;

 prima, a dire il vero, sono venuto a guardarvi,

per dirvi piano piano... “grazie amici”..

"grazie di avermi dato una casa",

"grazie di avermi dato tanto amore",

per ricordare i vostri visi, per non dimenticarvi,

per riconoscervi subito quando ci ritroveremo

e credetemi ci ritroveremo....

Parola di Gatto.

Vostro Miciolo Camillo

                                           

indietro