Il vestito da“ mamma dello sposo”

 

   

Mamma, ti piace?

Si Saria, è bellissimo.

Si sposa mio figlio, il tuo primo nipote.

Volevo che tu venissi insieme a me per aiutarmi nella scelta di questo vestito,

ma non hai voluto perché non riesci più a camminare,

se non appoggiata al mio braccio e molto lentamente.

Tu, abituata ad incedere con i tuoi tacchi alti, armoniosa, a volte regale,

 con quello stile che non si acquista a pagarlo a nessun prezzo,

ma che ha sempre fatto parte del tuo modo di essere.

Ci tenevo al tuo parere, sicuramente sincero,

 per quel gusto fine e distinto che ti ho sempre riconosciuto.

Si sposa questo nipote venuto al mondo nel momento più impensato 

e che ha cambiato tutti i progetti che avevi per me.

Si sposa questo nipote diventato per te, poi, tanto importante,

 che al solo nominarlo i tuoi occhi brillano di luce e d’affetto.

E tu ci sarai, mamma, devi essere presente,

 lui si sposa qui per te.

Perché tu possa essere presente, perché tu possa benedirlo.

E tu ci sarai mamma e sarai bellissima,

 come sempre, con quel tuo viso liscio e luminoso,

 che la vecchiaia non è riuscita a corrompere.

E tu ci sarai mamma, a dispetto dei malanni, dei tristi  pensieri,

 della quotidianità amara.

Gli amici diranno: Saria, tua mamma è sempre bella!

E tu sorriderai, complice, sapendo che è vero.

Sarakr

 

indietro

in