12 marzo 2018


 

 

 

 

 

 

 

 

E l’amore guardò il tempo e rise,

perché sapeva di non averne bisogno.

Finse di morire per un giorno,

e di rifiorire alla sera,

senza leggi da rispettare.

Si addormentò in un angolo di cuore

per un tempo che non esisteva.

Fuggì senza allontanarsi,

ritornò senza essere partito,

il tempo moriva e lui restava.

autore sconosciuto

 

 

 

 

 

 

 

homepage  
racconti di sarakr
I cerchi nell'acqua...
i mesi narrati
Raccolta di lunedì 2018
Raccolta di lunedì 2017
Raccolta di lunedì 2016
Raccolta di lunedì 2015
Raccolta di lunedì 2014
Raccolta di lunedì 2013
Raccolta di lunedì 2012
Raccolta di lunedì 2011
Raccolta di lunedì 2010
Raccolta di lunedì 2009
Raccolta di lunedì 2008
Raccolta di lunedì 2007
Raccolta di lunedì 2006
Raccolta di lunedì 2005
Raccolta di lunedì 2004
Raccolta di lunedì 2001-2003
Spigolature di sarakr
chi sono io
Ho incontrato....
i miei preferiti
Saria su ICQ